Sanzioni SISTRI

30/03/2015

Mancano solo 2 giorni all’entrata in  vigore della legge 27 febbraio 2015 n. 11 di conversione del “Dl Milleproroghe”  che fissa nel 1° aprile 2015 il termine iniziale di applicabilità delle sanzioni SISTRI per omessa iscrizione e/o pagamento contributo 2014. (Il contributo 2015 dovrà essere versato entro il 30 aprile 2015)

Le sanzioni SISTRI sono quelle previste dai commi 1 e 2 dell'articolo 260 bis del Dlgs 152/2006, che come detto riguardano la mancata iscrizione e l'omesso pagamento: vanno da 2.600 a 93mila euro. Sono invece posticipati al 31 dicembre 2015, tutti gli altri obblighi relativi e le relative sanzioni SISTRI.

Ricordiamo che le imprese che sono obbligate all'iscrizione al SISTRI sono: i produttori di rifiuti speciali pericolosi con più di dieci dipendenti, i produttori di rifiuti speciali pericolosi che effettuano attività di stoccaggio, imprese di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento dei rifiuti urbani della Regione Campania, e i produttori iniziali di rifiuti pericolosi da attività di pesca professionale e acquacultura con più di dieci dipendenti. Sono invece escluse le piccole aziende sotto i dieci dipendenti e, indipendentemente dal numero di occupati, gli enti e le società iscritte alla sezione speciale "imprese agricole" del Registro delle imprese.